Arancia: bollitura del tessuto per 10 minuti (sempre che il tessuto lo consenta) con del buon detersivo, nella dose di un cucchiaio per ogni litro di acqua.

Cachi: se sono macchie fresche, con acqua e sapone, a freddo, mai a caldo perchè il calore produce una fissione del colore sul tessuto. Se le macchie sono "vecchie", imprenatele di glicerina, poi lasciate agire per 2 ore, rilavate con acqua ossigenata, quindi con acqua tiepida. Ripetete il trattamento se necessario.

Caffè e caffelatte: se sono fresche eliminare il grosso con acqua minerale gassata, poi proseguire con acqua e sapone a freddo. Se sono "vecchie" procedete come le macchie da cachi.

Cioccolata e Té: si tolgono come le macchie di caffè.

Coca-cola e bibite gassate: strofinate la macchia con qualche goccia di alcol o di ammoniaca prima di lavare il tessuto in lavatrice.

Frutta in generale: se non vengono via con acqua tiepida, usate la seguente soluzuione: 50 parti di alcool etilico e 50 parti di alcool denaturato, poi risciacquate bene con acqua tiepida.

Frutti di bosco (fragole, mirtilli, more, lampone, ribes): tamponate la macchia con una soluzione di aceto di vino bianco e succo di limone al 50% prima di procedere al normale lavaggio.

Gelato: immergete ed agitate la parte macchiata, molto velocemente, per due secondi al massimo, in acqua molto calda e ottimo detersivo (due cucchiaiate per ogni litro). Risciacquate immediatamente, ma ricordatevi di tenere veramente per non più di due secondi la parte a bagno.

Gomma da masticare: se possibile mettere il capo nel congelatore (meglio se dentro un sacchetto chiuso) in modo da poter rimuovere agevolmete il chewingum senza rovinare irrimediabilmente i tessuti.

Ketchup: tamponate la macchia con una soluzione di aceto bianco e acqua al 50%, lasciar agire per almeno un ora prima di procedere al lavaggio.

Liquori: prima lavate con acqua abbondante e tiepida, poi lasciate asciugare e smacchiate con alcool puro a 90°.

Marmellata: strofinare la macchia con del succo di limone o con dell'aceto bianco prima di lavare il capo in lavatrice.

Pomodoro fresco: tamponate la macchia con abbondante latte caldo e lasciate agire per almeno mezz’ora per poi procedere al normale lavaggio.

Olio: se fresca coprire immediatamente la macchia con del borotalco prima di lavare in lavatrice. Altrimenti lavate a mano la macchia con del detersivo per piatti.

Senape: smacchiate con alcool puro a 90°.

Sangue: abbondante acqua fredda, se sono fresche. Acqua e ammoniaca o soda Solvay se "vecchie".

Sciroppi: si tolgono con acqua corrente, pura.

Sugo: versate del borotalco sulla macchia ricoprendola, lasciate agire per almeno 2 ore. Ora spazzolate via il borotalco e tamponate con uno straccio imbevuto di acqua e ammoniaca prima di procedete al normale lavaggio.

Uova: 10 minuti di bollitura (se il tessuto lo consente) con 2 cucchiaiate di detersivo per ogni litro di acqua.

Verdure in generale: come per la frutta cioè se le macchie non vengono via con acqua tiepida, usate la seguente soluzuione: 50 parti di alcool etilico e 50 parti di alcool denaturato, poi risciacquate bene con acqua tiepida.

Vino: se possibile cospargere subito di sale fino, poi si tolgono con acqua calda e sapone e si risciacqua con acqua addizzionata ad aceto.

Pin It