croccanti pesciolini latterini fritti in padella

Appetitosi e croccanti latterini fritti. Un antipasto di pesce facile, veloce ed economico. I latterini sono pesciolini comuni lungo le coste di tutto il Mediterraneo e particolarmente abbondanti nell'Adriatico.

Difficoltà: FACILE - Tempo: 15 MINUTI - Contenuto calorico: 250 Kcal a porzione

Ingredienti (4 Porzioni):

  • 300 g di latterini
  • 4 cucchiai di farina
  • 1 litro di olio di semi vari da frittura

Preparazione ricetta:

Innanzi tutto acquistate dei latterini freschissimi. Arrivati in cucina, asciugateli accuratamente su carta assorbente, metteteli in un recipiente abbastanza capiente ed infarinateli, distribuendo la farina a pioggia e girandoli delicatamente per non rovinarli. Poi passateli delicatamente al setaccio per eliminare la farina in eccesso. Mettete sul fuoco un ampio tegame con l'olio e portatelo in temperatura. Quando l'olio sarà pronto per la frittura (potete verificare con una mollica di pane che dovrà friggere vivacemente), cuocete i latterini un po' per volta per non più di 5 minuti. Scolate il pesci su carta assorbente, poi distribuiteli su piatti caldi, decorando con qualche fogliolina di prezzemolo e servite subito.

Il CONSIGLIO DI OSTEMATTO: una corretta frittura si ottiene quando il cibo è immerso in un bagno d'olio che, raggiunta una temperatura di 160-180°C, provoca l'evaporazione dell'acqua superficiale (da qui la formazione della famosa crosta dorata) e la cottura omogenea della parte interna dell'alimento. Spesso si cade in errore friggendo in poco olio, a temperatura ancora bassa e con molto cibo per volta. In queste condizioni si provoca un maggiore assorbimento di olio da parte del cibo che stiamo per friggere. Per testare la temperatura dell'olio fate una prova immergendo una mollica di pane: se friggerà immediatamente e vivacemente la temperatura è quella giusta! Le Kcal indicate per questa ricetta considerano un assorbimento di olio di frittura pari a 50 g.

Pin It