5 1 1 1 1 1

ricetta spaghetti alle canocchie o cicale di mare

La canocchia o cicala di mare è un crostaceo che vive sui fondali costieri, spesso in prossimità della foce dei fiumi. Il periodo migliore per gustarle va da marzo a novembre. In questo gustoso primo piatto le utilizziamo come condimento per una pasta da leccarsi i baffi.

Difficoltà: FACILE - Tempo di preparazione: 00:45 - Tempo di cottura: 00:30 Contenuto calorico: 480 Kcal

Ingredienti (4 Porzioni):

  • 12 canocchie o cicale di mare
  • 100 g di pomodorini maturi
  • 2 piccoli cipollotti
  • 1 spicchio di aglio
  • 400 g di spaghetti
  • 50 ml di vino bianco
  • 10 g prezzemolo tritato
  • 1 pizzico di peperoncino
  • 40 ml di olio EVO
  • sale quanto basta
  • pepe nero macinato al momento secondo i gusti

Preparazione ricetta:

Mettiamo a bollire l'acqua dove cuocerete la pasta (utilizzate sempre il coperchio per arrivare all'ebollizione risparmiando così energia). Nel frattempo date una sciacquata veloce alle canocchie prima di pulirle (con una forbice da cucina) privandole della testa, delle zampe e praticando un taglio lungo i ¾ del dorso. Accumulate tutti gli scarti e metteli nella pentola con l'acqua della pasta: in questo modo la pasta si insaporirà durante la cottura stessa. Ora mondate lo spicchio di aglio e tritate i cipollotti. In una padella abbastanza capiente fate un soffrittino con l'olio, l'aglio e la cipolla. Dopo 5 minuti di cottura aggiungete le cicale, il vino bianco, metà del prezzemolo tritato ed il peperoncino. Continuate la cottura del sugo per una decina di minuti quindi regolate di sale e di pepe ed aggiugete i pomodorini lavati e tagliati in metà, prima di buttare la pasta nell'acqua salata e ripulita dagli scarti delle cicale che avrete rimosso aiutandovi con una paletta schiumarola. Cuocetela rimanendo piuttosto al dente in modo da terminarne la cottura nella padella del sugo che, se necessario, allungherete con un goccio di acqua di cottuta della pasta stessa. Qunado gli spaghetti avranno raggiunto il grado di cottura desiderato, impiattateli, distribuendo uniformemente le cicale di mare e spolverando i patti con il rimanete prezzemolo tritato. Buon appetito...
Pin It